martedì 5 luglio 2016

Color charts... and a little bit more!


Era tempo che pensavo di fare questo post di servizio 
su come catalogare e consultare i nostri colori: oggi è il giorno giusto!
Nella mia craft room aleggia un odore particolare, proprio quello dei colori.
E la carta su cui sono stampati è la sua amorevole sposa.

Allora si comincia con una cartella di mia creazione: "Embossing Powder" chart,
pronta da stampare su un cartoncino di buon peso da 250 gr 
e da completare in ogni casella con il nome della vostra polvere da embossing.
 Ed ecco la chart completa del mio "archivio" polveri.

Non plastificata per apprezzare al meglio texture e colore delle polveri embossate
ma da conservare in una busta trasparente portadocumenti e pronta per la consultazione.
.





Passiamo ora ai Distress Ink Pad di Tim Holtz.

 La raccolta dei 60 Distress ink acquarellati.




 E qui la stessa raccolta tamponi ma usata per timbrare con uno stamp a vostra scelta.
La chart (insieme a molte altre) è a disposizione sul sito della Ranger per essere scaricata e stampata.

Il cartoncino usato è il Canson Montval acquerellabile da 200 gr.
Al termine ho plastificato tutto con pellicola da 80 micron, in modo che ognuna di queste cartelle possa diventare anche una comoda tavolozza sulla facciata bianca posteriore.


E che ne pensate degli Zig Clean Color Real Brush?
È tutta colpa di Jennifer McGuire e di Kristina Werner che me ne hanno fatto innamorare.
Ed è proprio dal sito della prima che ho scaricato il file pdf per creare il mio "archivio Zig"!

  Lo so, lo so, i miei sono solo 60 ma la gamma degli Zig è di 80 colori in tutto.


Poi con un punch da 1/4" ho preparato dei dischetti da colorare ed attaccare su ogni tappo.
 E anche gli Zig sono sistemati!


Stanchi? Ma i miei colori non sono mica finiti!
 È ora la volta dei Brusho, acquisto dell'ultima ora ma agognato da mesi!!


Con un punch da 1" ho tagliato dei dischetti da un foglio di Fabriano 6 ruvido.
Ho scoperto da poco questa carta da disegno e vi garantisco che è di ottima qualità:
220 gr di puro cotone... una magia per tutti i colori acquerellabili.

Sì ok, ci sono anche gli spillini... un po' di pazienza e vi spiego tutto.
Questa è un'idea di un'altra artista che adoro e che seguo: Sandy Allnock.

I dischetti verrano bagnati a pennello, "spolverati" con i Brusho e attaccati sui tappi senza aprirli, 
per evitare inutili sprechi del prodotto, ma forati al centro con i pins.
Dal piccolo foro uscirà polvere sufficiente per le colorazioni.



Adesso non mi resta che preparare una chart di riferimento anche per i miei Brusho.



Molto "easy" con qualche "baffo" qua e là ma con tinte esplosive di quelle che piacciono a me.
Su You Tube una miriade di filmati che vi guideranno alla scoperta di questi pigmenti.
E anche qui ho preaparato, per chi ne avesse bisogno, la mia personalissima chart.
Potete scaricarla senza problemi... e ricordate che qui ce ne sono solo 24.
Perdonate!! Nella mia chart "Brusho" ci sono alcuni errori di "battitura"... vabè, ormai era fatta
ma quella qui sotto, da scaricare e stampare, è quella giusta!! ;-)
Diciamo che per oggi vi ho annoiato abbastanza 
ma spero tanto di esservi stata utile in qualche modo.
Ringrazio le artiste dalle quali ho imparato ed ho attinto informazioni a piene mani.

A presto, anzi prestissimo, la votra Eulalia.


 

6 commenti:

  1. Quando incominci ad avere diverse tinte e tipologie di colori, organizzarsi è fondamentale, anche per non rischiare di comprare doppioni.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ma che spettacolo!!! Grazie Eulalia!!! Sei stata preziosissima con i tuoi files.. i tuoi links e le tue indicazioni.. Ho qualche distress.. qualche brusho.. diverse polveri per embossing.. per il resto.. piano piano mi attrezzerò!!! ^_^

    RispondiElimina
  4. Tu non stanchi mai con i tuoi consigli...anzi...grazie perché condividi con noi le tue esperienze
    :)))

    RispondiElimina
  5. fantastica Lalla!!
    post utilissimo per chi come me non si ricorda mai cosa ha! penso proprio che seguirò la tua idea per le polveri da embossing e per i distress!!

    RispondiElimina